DICEMBRE 2018

Pagina 6 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Alessandro il Gio Dic 27 2018, 13:20

Invece io concordo sul pezzo scritto da Sky, troppi cambi continui nel quintetto non creano le giuste gerarchie, che sono le fondamenta di ogni team. Fizdale poi sta cannando con questi continui DNP/CD regalati a Ntilikina, perché lo deve far giocare con continuità (Mudiay è un vuoto a perdere), in quanto un investimento della società. Sicuramente non è un giocatore di facile collocazione nello scacchiere presente e futuro, da sviluppare probabilmente in 3 o più anni, decisamente troppi per l’impazienza della Big Apple. A posteriori, facile dirlo adesso, si poteva provare ad imbastire una trade per salire al draft 2017 o raddoppiare le scelte scendendo intorno alla 12-15, ma con la spigha proverbiale che ci contraddistingue, unita a una sana incompetenza di fondo, non avremmo scelto De'Aaron Fox ma Josh Jackson, nemmeno Donovan Mitchell o Zach Collins bensì T.J. Leaf e Justin Jackson.
avatar
Alessandro

Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 13.02.17
Età : 52
Località : Washington, D.C.

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da parmy70 il Gio Dic 27 2018, 13:36

knox è un 99 frengo un 98 ed è un secondo anno nba
ad oggi l'abbiamo preso nel deretano con la rincorsa stiamo parlando di un pick 7 non di una seconda scelta
cmq non ci corre a dietro nessuno si aspetta un paio d'anni poi si tira la riga e vediamo cosa ne viene fuori
avatar
parmy70

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.04.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da parmy70 il Gio Dic 27 2018, 13:38

3 o piu' anni li do' a un lungo a 22 con QUATTRO campionati alle spalle so che cosa ho in mano piu' o meno
avatar
parmy70

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.04.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Mark.Vezza il Gio Dic 27 2018, 14:28

Alessandro ha scritto:Invece io concordo sul pezzo scritto da Sky, troppi cambi continui nel quintetto non creano le giuste gerarchie, che sono le fondamenta di ogni team. Fizdale poi sta cannando con questi continui DNP/CD regalati a Ntilikina, perché lo deve far giocare con continuità (Mudiay è un vuoto a perdere), in quanto un investimento della società

Scusa ma qual'è la gerarchia che non c'è? Vonleh e THJ sono i nostri 2 meno peggio e infatti sono titolari inamovibili. Knox gioca un botto pure lui anche quando spesso nella seconda metà di gara non si regge manco più in piedi. Robinson è infortunato quindi a Kanter non c'è alternativa. L'unico che sta giocando meno (poi anche li non è una costante, adesso sta giocando meno, prima giocava di più solo che faceva cagare e anche Sky lo diceva commentando la gara con un telegrafico "Male Ntilikina") è il francesino.

Io non riesco proprio a capire cosa sta sbagliando di così macroscopico Fiz. Non voglio dire che si critica per il gusto di criticare, ma mi pare tanto che è li che andiamo a picchiare alla fine. Vogliamo dire che Frengo in un altro team spaccherebbe? Può essere, agli Spurs o dove c'è organizzazione magari il suo spazio l'avrebbe trovato. Tipo ai Suns credo farebbe pettare come da noi.

Deve giocare 40 minuti a gara per migliorare? MA dove sta scritto? Deve trovarsi dentro un sistema di gioco che gli permetta di essere presentabile per 20 minuti a sera? Secondo me si. Il problema è che il sistema non lo improvvisi con una massa di giocatori di talento scarso, molti al primo anno NBA, la maggior parte che non hanno mai giocato insieme prima. Poi critichiamo pure, ma un briciolo di contestualizzazione di dove ci si trova... Qua è tutto nuovo, ragazzi giovani tirati fuori dal nulla, miglior giocatore fuori rosa, opportunità di perdere il più possibile e prendere un pezzo pregiato. Come ho già detto prima, un conto è prendere un giovane di talento e dargli minuti in un contesto che funziona e che lo fa funzionare. Un altro è prendere un palle mosce è buttarlo nella mischia per 40 minuti a sera perchè "cosi si sviluppano i giovani" e bruciarlo completamente quando magari iniziano a fischiarlo o a fargli gli articoli contro perchè il ragazzo non ha carattere.



Mark.Vezza

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 23.06.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Wilson1977 il Gio Dic 27 2018, 16:31

Per me Frank l anno prossimo, se Dio vuole in una squadra da PO, farà vedere quanto può essere utile.
Bisogna portare pazienza.
Ogni sconfitta oggi é una benedizione.
Poi anche se arrivi ultimo non hai garanzie di prendere Zion e Barett.
Ma noi facciamo il nostro e speriamo che ci dica giusto.
Zion è il nuovo Charles Barkley per me.
Infermabile e pure piu agile.

Wilson1977

Messaggi : 1333
Data d'iscrizione : 08.04.14
Età : 41
Località : Settimo San Pietro (CA)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Bocker il Gio Dic 27 2018, 21:24

Boh....Io la frase "Il problema è che il sistema non lo improvvisi con una massa di giocatori di talento scarso" o il medesimo concetto espresso con altre parole lo leggo sempre e solo quando si parla di Knicks.

Poi guardo i Nets lo scorso anno o gli Hawks di quest'anno (giusto per fare 2 esempi di squadre con talento scarso) noto una struttura di set offensivi, noto un minimo di organizzazione, noto meno confusione, noto che con la palla in mano c'è un'idea, noto che c'e' del lavoro in palestra, noto un minimo di disciplina tattica. Questo da Fizdale non l'ho ancora minimamente visto. Zero di zero

E in tutta onestà a me piacerebbe assistere ad un singolo allenamento di questi Knicks, perche' sti poreti son scarsi e molti in contract year, ma a loro difesa non sanno MINIMAMENTE cosa stracaxxo fare con la spicchia in mano. Non esiste un singolo gioco sensato, ragionato o verosibilmente allenato, e se qualcuno non si inventa qualcosa (leggasi ISO su ISO oppure qualche preghiera dal perimetro oppure qualche viaggio al ferro con l'elmetto e lo scudo oppure qualche long two che ormai ti concedono tutti data l'efficienza) è buio assoluto nella casella dei punti fatti, ma buio totale. Un pianto vero insomma

Non è giusto criticare tanto per criticare, sono d'accordo, però nemmeno trovare del buono per il gusto di trovarlo e andare controcorrente con coloro che invece "criticano" il lavoro di Fizdale


Bocker

Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 26.12.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da LondonRay il Ven Dic 28 2018, 00:51

Sono d'accordo con Bocker, Alessandro e Sky, nessuno credo sia qui a lamentarsi per le sconfitte, o cmq non si vuole fare la punta al cazzo a Fizdale, alla fine è un anno di passaggio anche per lui, però sta facendo pietà su, io non vedo nessun sistema, vedo solo confusione, poi ok hai giocatori di merda però siccome Fizdale è alla seconda annata piena da coach e quindi non ha un pregresso importante, ci sta di preoccuparsi per questo nulla cosmico....

Poi ok i Knicks fanno cagare, ok siamo ridicoli, però anche i team da Lotteria come si diceva cmq hanno un principio di gioco, noi no, boh sarà che col trio Kanter, THJ e Mudiay è impossibile averlo perché si fanno i comodi loro ( e allora tu coach rimedi però perché se tre scemi inutili non ti seguono un Gasol giustamente ti piscia in testa....) non saprei, però da noi in passata c'era Brown bollito ok però l'imprinting era evidente anche se poi con Lottobury e Curry cosa vuoi eseguire, idem con Merdoni quando aveva Duhon, Harrington e metteva il Gallo sul perimetro, l'imprinting era evidente,lo stesso Hornaceck lo aveva i primi mesi sia della prima che della seconda annata!

Qua non c'è niente, si impegno 15 gare poi rotazioni senza logica, zonette bulgare, gioco del cazzo tipo palla a X tira, poi è il turno di Y etc.etc.
Ricorda sinistramente Fisher di cui si diceva "eh ok è il primo anno, meglio così che si deve perdere, lo fa apposta ed intanto impara etc.etc."
Ecco diciamo che la nullità del pesce era evidente da subito, anche se era al debutto su una panchina ed era meglio perdere sempre,speriamo non sia così anche per Fizdale!
avatar
LondonRay

Messaggi : 968
Data d'iscrizione : 08.04.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da moracter il Ven Dic 28 2018, 08:58

Sono d accordo con tutti quanti. In attacco siamo pietosi ma é anche grazie a questo se perdiamo. Purtroppo é un caso nel quale non si può avere moglie ubriaca e botte piena... attualmente le mie preoccupazioni riguardano il draftata. Perché pare che tutti i prospetti di stiano rivelando moooolto inferiori alle attese e il rischio di perdere tantissimo per prendere un cesso è alto purtroppo

_________________
avatar
moracter

Messaggi : 993
Data d'iscrizione : 09.04.14
Località : Roma, Australia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da SkydAnc3R il Ven Dic 28 2018, 09:32

Bucks-Knicks 112-96

Ennesimo rimpasto di Governo ehm no di quintetto iniziale roba che la prima e la seconda Repubblica in Italia gli facciamo una pippa. Dentro Kornet al posto di Kanter (con il turco che prima della palla a due va a fare il bimbominkia su Twitter come al solito, ma sta diventando stucchevole parlarne, è uno scemo e tra l'altro senza rispetto per il compagno, roba da mettergli la roba fuori dallo spogliatoio e che se ne vada a donne di facili costumi), e Lee per THJ influenzato.

Le cose vanno un po' meglio in difesa, per lo meno Kornet pur non essendo Ben Wallace alza le braccia e muove un pochino di più i piedi, mentre Lee è un difensore almeno decente, quindi è solo Mudiay (ed in parte Knox, ma considerando che è un rookie a confronto di certi nostri intoccabili è Bruce Bowen) ad essere l'anello debole, ma uno lo sopporti/nascondi. Fizdale non deve dunque ricorrere a zone bulgare ed i Bucks non scappano mai davvero nel punteggio, nonostante l'orribile serata al tiro di Knox, Dotson e Trier (7/34 complessivamente).

Nell'ultimo quarto chiaramente i padroni di casa ci regolano e si portano a casa la W. Altra prova di rilievo di Vonleh che è l'unico che prova anche a contenere il probabile MVP della Lega, stiamo ovviamente parlando del greco. L'ex Blazers a nostro avviso è invece il nostro miglior giocatore della stagione.

Kornet chiude con 23 punti frutto soprattutto del 7/11 da oltre l'arco dei tre punti, per ribadire ancora una volta come nell'NBA odierna incide di più un giocatore magari limitato tecnicamente ma che sa fare bene una cosa, in questo caso aprire il campo con il tiro da fuori, rispetto ad uno più skillato ma di post. Torna nella rotazione Ntilikina, buona la sua prova come detto da Breen, certo che se lo pesiamo con il box score come al solito facciamo un torto prima a noi stessi che al francese, ma su questo abbiamo scritto un pezzo giusto ieri. Il DNP-CD, rispetto alla scorsa partita, lo vincono Burke e Thomas.

Curiosa per non dire ridicola l'espulsione di Kanter. Senza tante spiegazioni andatevi a vedere le immagini, per una volta che il nostro #00 ha fatto seguire i fatti alle parole in maniera dura ma comunque all'interno del regolamento, si è preso un misterioso doppio tecnico dopo che gli arbitri hanno rivisto il confronto con Giannis. Ma si sa che le Superstar in NBA godono di un trattamento particolare.

(9-27)

---
Fizdale dopo la partita di Natale sul DNP di Frank: “Frank has been struggling and Trey (Burke) is back, (so) let’s take a look at it,” Ammazza quanto è durata sta occhiata, UNA GARA. Meno male che anche Wally in cronaca ha avanzato dubbi su questi turbinii altrimenti mi stavate quasi convincendo* che si critica tanto per criticare.

*non è vero

_________________
NEW YORK KNICKS ITALIA: knicksitalia.wordpress.com

"Anni di tifo NY logorerebbero chiunque"
"Non sono democratico, sono meritocratico. Non sono sportivo, sono un tifoso, nello sport come nella vita"
"If championships dictate winning, there's more losers than winners in the nba"
avatar
SkydAnc3R
Admin

Messaggi : 1819
Data d'iscrizione : 07.04.14
Località : In the Middle of Nowhere

Visualizza il profilo http://knicksitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Alessandro il Ven Dic 28 2018, 14:18

@moracter: su quello purtroppo non possiamo farci niente, se ti capita un draft simile al 2015 devi anche avere una discreta dose di fortuna per non incappare in un bust chiamato altissimo.
avatar
Alessandro

Messaggi : 212
Data d'iscrizione : 13.02.17
Età : 52
Località : Washington, D.C.

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Mark.Vezza il Ven Dic 28 2018, 15:08

Boh ragazzi, soni io che non capisco niente. La partita l'ho vista, ho seguito con attenzione Frank e a me è sembrato il solito timido, impacciato, privo di iniziativa Frengo. Peraltro anche in difesa che dovrebbe essere il suo punto forte sicuramente meglio di Mudiay ma di lì a dire un super difensore...
Riguardo al paragone con Fisher, a me pare che con tutte le attenuanti del caso il roster che ha avuto a disposizione Da Fish fosse nettamente migliore rispetto a quello che mettiamo ora in campo. Ma nettamente eh? Non solo un po', nettamente.

Continuo a dire da inzio stagione che in un team che possa auspicabilmente crescere di sti 4 cazzoni che abbiamo a roster adesso non rimarrà nessuno. Al massimo uno giusto se succede un miracolo. Ogni tanto rileggeteveli i nomi con cui andiamo in campo gentili amici e ricordatevi che la maggior parte di questi sono al primo anno NBA, alcuni più per caso che per meriti.

Sul fatto che non ci siano giochi anche lì non sono d'accordo. I giochi ci sono e si vede che provano ad eseguirli specie quando c'è Frengo in cabina di regia. L'esecuzione è pessima ma gentili amici, il materiale quello è. Non a caso poi si finisce con un 1vs1 alla cazzo perché si accartocciano nel nulla. Purtroppo Fiz non sta riuscendo a trasformare Trier Dotson e Kornet (o Robinson quando c'è) in Magic Micheal e Kareem. Io non mi sento di biasimarlo, ma ognuno è libero di criticarlo se lo ritiene opportuno.

Mark.Vezza

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 23.06.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da parmy70 il Ven Dic 28 2018, 19:24

non è che magari questi non capiscono una mazza e il coach si regola di conseguenza? Very Happy
avatar
parmy70

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.04.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da SkydAnc3R il Ven Dic 28 2018, 19:37

Nonsense but amazing:




_________________
NEW YORK KNICKS ITALIA: knicksitalia.wordpress.com

"Anni di tifo NY logorerebbero chiunque"
"Non sono democratico, sono meritocratico. Non sono sportivo, sono un tifoso, nello sport come nella vita"
"If championships dictate winning, there's more losers than winners in the nba"
avatar
SkydAnc3R
Admin

Messaggi : 1819
Data d'iscrizione : 07.04.14
Località : In the Middle of Nowhere

Visualizza il profilo http://knicksitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Porzingod il Sab Dic 29 2018, 02:00

SkydAnc3R ha scritto:Nonsense but amazing:




Sky sto sito non lo aggiornano da ere geologiche (i lakers sono ancora fermi a D'antoni e Byron Scott) quindi non fa molto testo - anzi credo che quella foto sia riferita ai knicks del 2015.
Su Fiz invece sono sulla stessa lunghezza d'onda di Mark: con quei 4 caproni è un po' dura insegnare basket e sperare che facciano il famoso bel giuoco. Lasciamolo stare: come detto a inizio stagione, a me di questa annata interessa vedere l'attitudine difensiva della squadra (e a parte qualche sbandata direi che bene o male i nostri si impegnano - tranne i soliti noti) e la gestione del materiale umano a disposizione: in questo senso mi piace molto. Tiene tutti sulla corda e non ha problemi a punire con misure drastiche atteggiamenti negativi o troppo rinunciatari; sui DNP di Frengo mi schiero ancora una volta con il nostro coach: non è che se gioca 40 minuti a notte diventa automaticamente il nuovo Giannis, non è football manager che più giocano, più migliorano. Bisogna considerare tutta una serie di fattori anche psicologici e Fiz in questo senso mi sembra stia lavorando bene (vedere le ultime uscite di Knox dopo le prime zoppicanti prestazioni).
avatar
Porzingod

Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 09.01.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da SkydAnc3R il Sab Dic 29 2018, 07:54

Belin ma scrivendo "nonsense but amazing" speravo aveste capito che era uno scherzo, prima di fare lo screenshot ho visto che il sito è fermo al 2015, ma mi ha fatto ridere che entri nella nostra pagina e non ce ne sono dopo che avevo scritto che noi siamo fermi al ghetto system. Very Happy

_________________
NEW YORK KNICKS ITALIA: knicksitalia.wordpress.com

"Anni di tifo NY logorerebbero chiunque"
"Non sono democratico, sono meritocratico. Non sono sportivo, sono un tifoso, nello sport come nella vita"
"If championships dictate winning, there's more losers than winners in the nba"
avatar
SkydAnc3R
Admin

Messaggi : 1819
Data d'iscrizione : 07.04.14
Località : In the Middle of Nowhere

Visualizza il profilo http://knicksitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Bocker il Sab Dic 29 2018, 11:16

@Porzingod

Nonostante il sito non fosse aggiornato, la frase casualmente è sempre di recente attualità...

Ora, comprendo il pensiero che "con quei 4 caproni è un po' dura insegnare basket e sperare che facciano il famoso bel giuoco", però passano gli anni ma qua il basket non si riesce mai ad insegnare, since 2000 circa
Non fatico a credere che sia per colpa dei 4 caproni che abbiamo sempre in squadra ciclicamente, ma a sto punto possiamo pensare che sti coach che passano come le porte girevoli abbiano un MINIMO di colpe in merito? Possiamo arrovellarci il diritto di crederlo?

Penso di si personalmente...perché ripeto: io anche da altre parti vedo 4 caproni a roster, ma vedo idee discretamente chiare in campo che CREDO derivino dal lavoro del loro coach...

Bocker

Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 26.12.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da parmy70 il Sab Dic 29 2018, 14:05

ci sta tutto
la nostra miglior stagione degli ultimi anni con un coach mediocre
a volte serve anche un incastro particolare su tante cose sul tavolo
se hai capre in campo il coach non puo' farci nulla non scherziamo altrimenti bargnani sarebbe ancora nell'nba e giocatori come lance Stevenson altri tipi di giocatori

parto dal presupposto che con tutte le statistiche avanzate che posso avere in mano io rimango un operaio e fizdale li ha davanti tutti i giorni da 4 mesi
sinceramente del gioco oggi mi fotte sega mi interessa lo sviluppo dei pochi giovani che abbiamo in roster
io vedo che knox (rookie) lo fa giocare fino alla morte, frankie (2 anno) un po' meno
spero che siano 2 strade che portano allo stesso risultato, la mia paura è che frank abbia un po' il "cuore" di bargnani e che quei DNP siano dei tentativi di stimolarlo
perché qui o su marte DEVE giocare oggi, DEVE sbagliare oggi, domani non gli sara' piu' permesso
avatar
parmy70

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.04.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Mark.Vezza il Sab Dic 29 2018, 14:42

Bocker ha scritto:
Ora, comprendo il pensiero che "con quei 4 caproni è un po' dura insegnare basket e sperare che facciano il famoso bel giuoco", però passano gli anni ma qua il basket non si riesce mai ad insegnare, since 2000 circa
Non fatico a credere che sia per colpa dei 4 caproni che abbiamo sempre in squadra ciclicamente, ma a sto punto possiamo pensare che sti coach che passano come le porte girevoli abbiano un MINIMO di colpe in merito? Possiamo arrovellarci il diritto di crederlo?

Penso di si personalmente...perché ripeto: io anche da altre parti vedo 4 caproni a roster, ma vedo idee discretamente chiare in campo che CREDO derivino dal lavoro del loro coach...

Attendo anch'io come te la risposta di Porzingod a cui non voglio in alcun modo sostituirmi con questa mia, ma ci tenevo a dire che il tuo discorso non ha senso. Ai miei occhi appare come il classico piagnisteo che perde di vista del tutto la realtà.

Noi giudichiamo oggi, se dal 2000 ci sono stati n allenatori capre ammettendo che fossero tutte capre, oggi che cazzo ce ne frega? Nello specifico, Fizdale che cazzo c'entra con questa osservazione? Niente, diciamolo pure. Mica ha allenato lui i roster precedenti. Lui allena questo e questo è senza dubbio il più debole degli ultimi anni. Di brutto pure.

Quest'anno è stato costruito un roster senza pretese, non abbiamo preso veterani, non abbiamo preso sedicenti all star, non abbiamo cercato vecchie glorie in cerca dell'ultima ultima occasione per riscattare una carriera finita. Siamo andati con dei giovani tirati su dal draft o undrafted e gli abbiamo messo insieme le scommesse Mudiay e Hezonja oltre ai "veterani" THJ, Lee (che ha giocato poco o niente), Burke (se gioca ruba minuti a Frank, se non gioca eh ma il coach aveva detto che lo faceva giocare e poi invece non lo fa giocare più) Thomas (sempre infortunato) e Kanter. Questo roster non mi venire a dire che è stato assemblato per vincere. Questo roster è stato chiaramente assemblato per perdere, non è stata fatta alcuna forzatura per provare a ottenere risultati positivi, e questa per noi è una novità assoluta. Diciamo che è quello che tutti auspicavamo da tempo. Ma ora che è realtà, non va bene uguale.

La gestione del roster è la logica conseguenza del tipo di roster che è stato messo insieme. Si prova a tirar fuori il sangue dalle rape con cambiamenti costanti consapevoli del fatto che ad esclusione di Knox Frank THJ e Porz (fuori per tutta la stagione) le probabilità che rimanga qualcun altro nel medio termine sono bassissime. Si provano tutti per non lasciare nulla di intentato, ai giornalisti questo non piace, eh vabbe, se ne faranno una ragione. Per fortuna non devono allenare loro i gloriosi New York Knickerbockers.

Poi ci sono le illusioni cognitive che derivano dal seguire una intera stagione dei Knicks. Ho letto di utenti che considerano Dotson un buon giocatore, un giocatore in linea con la Nba moderna. Ecco, questo secondo me da la misura di quanto sia dura seguire una stagione intera di una squadra come la nostra. Alla fine si hanno le allucinazioni. Quante volte il tifoso Knicks ha sofferto di queste allucinazioni? Dotson è il nuovo Klay Thompson ma il coaching staff ignorante non lo capisce e lo fa giocare poco. C'è assoluta necessità di rinsavire gentili amici.

Circa il gioco dei Knicks. Piaccia o non piaccia (a me ad esempio non piace) si va sempre più verso un gioco di 1vs1. Io tutte queste squadre con un'identità chiara e dei giochi studiati e ben eseguiti ne vedo sinceramente sempre meno. Il gioco si è spostato sempre più sull'atletismo estremo. A livello di gioco condivido chi dice che è più piacevole seguire il basket europeo rispetto a quello americano. Gli stessi Bucks visti a più riprese recentemente contro di noi e con un grande allenatore in panca, secondo te hanno un gran gioco? Con sto cazzo di greco che si butta dentro una volta si e una no spesso senza senso e senza ritmo e poi vediamo cosa succede, questo sarebbe il grande gioco?

Poi mettiamo già le mani avanti. Arrivare ultimi quest'anno non sarà premiante come l'anno scorso. Arrivare a scegliere alti quest'anno vorrà dire beccare l'annata più scarsa di tutti i tempi. Arrivare ultimi non basta perchè non abbiamo sviluppato i nostri fortissimi giovani. Un anno fa dovevamo arrivare ultimi quando c'era Doncic.

Tutto questo durante la miglior annata in termini di gestione e programmazione degli ultimi 20 anni.

Mark.Vezza

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 23.06.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Porzingod il Sab Dic 29 2018, 16:21

SkydAnc3R ha scritto:Belin ma scrivendo "nonsense but amazing" speravo aveste capito che era uno scherzo, prima di fare lo screenshot ho visto che il sito è fermo al 2015, ma mi ha fatto ridere che entri nella nostra pagina e non ce ne sono dopo che avevo scritto che noi siamo fermi al ghetto system. Very Happy

Colpa mia, non avevo capito il taglio ironico Very Happy


Mark.Vezza ha scritto:
Noi giudichiamo oggi, se dal 2000 ci sono stati n allenatori capre ammettendo che fossero tutte capre, oggi che cazzo ce ne frega? Nello specifico, Fizdale che cazzo c'entra con questa osservazione? Niente, diciamolo pure. Mica ha allenato lui i roster precedenti. Lui allena questo e questo è senza dubbio il più debole degli ultimi anni. Di brutto pure.

Quest'anno è stato costruito un roster senza pretese, non abbiamo preso veterani, non abbiamo preso sedicenti all star, non abbiamo cercato vecchie glorie in cerca dell'ultima ultima occasione per riscattare una carriera finita. Siamo andati con dei giovani tirati su dal draft o undrafted e gli abbiamo messo insieme le scommesse Mudiay e Hezonja oltre ai "veterani" THJ, Lee (che ha giocato poco o niente), Burke (se gioca ruba minuti a Frank, se non gioca eh ma il coach aveva detto che lo faceva giocare e poi invece non lo fa giocare più) Thomas (sempre infortunato) e Kanter. Questo roster non mi venire a dire che è stato assemblato per vincere. Questo roster è stato chiaramente assemblato per perdere, non è stata fatta alcuna forzatura per provare a ottenere risultati positivi, e questa per noi è una novità assoluta. Diciamo che è quello che tutti auspicavamo da tempo. Ma ora che è realtà, non va bene uguale.

La gestione del roster è la logica conseguenza del tipo di roster che è stato messo insieme. Si prova a tirar fuori il sangue dalle rape con cambiamenti costanti consapevoli del fatto che ad esclusione di Knox Frank THJ e Porz (fuori per tutta la stagione) le probabilità che rimanga qualcun altro nel medio termine sono bassissime. Si provano tutti per non lasciare nulla di intentato, ai giornalisti questo non piace, eh vabbe, se ne faranno una ragione. Per fortuna non devono allenare loro i gloriosi New York Knickerbockers.

Hai sviluppato benissimo quella che sarebbe stata la mia risposta, nulla da aggiungere.

Mark.Vezza ha scritto: Poi ci sono le illusioni cognitive che derivano dal seguire una intera stagione dei Knicks. Ho letto di utenti che considerano Dotson un buon giocatore, un giocatore in linea con la Nba moderna. Ecco, questo secondo me da la misura di quanto sia dura seguire una stagione intera di una squadra come la nostra. Alla fine si hanno le allucinazioni. Quante volte il tifoso Knicks ha sofferto di queste allucinazioni? Dotson è il nuovo Klay Thompson ma il coaching staff ignorante non lo capisce e lo fa giocare poco. C'è assoluta necessità di rinsavire gentili amici.

A me Dotson piace e sinceramente lo ritengo un possibile valido giocatore di rotazione in una squadra nba decente: è un classico giocatore di sistema, in grado di aprire il campo e di mettere un discreto fisico in difesa. Paragonarlo a Thompson è una bestemmia ma credere che possa fare una onesta carriera Nba non mi sembra un'idea così folle; alla fine anche i panchinari dei raptors non erano nulla di che fino a 3-4 anni fa, ma inserendoli nel contesto giusto e valorizzandoli al meglio sono diventati - l'anno scorso - la migliore second unit della lega.

Mark.Vezza ha scritto:
Circa il gioco dei Knicks. Piaccia o non piaccia (a me ad esempio non piace) si va sempre più verso un gioco di 1vs1. Io tutte queste squadre con un'identità chiara e dei giochi studiati e ben eseguiti ne vedo sinceramente sempre meno. Il gioco si è spostato sempre più sull'atletismo estremo. A livello di gioco condivido chi dice che è più piacevole seguire il basket europeo rispetto a quello americano. Gli stessi Bucks visti a più riprese recentemente contro di noi e con un grande allenatore in panca, secondo te hanno un gran gioco? Con sto cazzo di greco che si butta dentro una volta si e una no spesso senza senso e senza ritmo e poi vediamo cosa succede, questo sarebbe il grande gioco?

Poi mettiamo già le mani avanti. Arrivare ultimi quest'anno non sarà premiante come l'anno scorso. Arrivare a scegliere alti quest'anno vorrà dire beccare l'annata più scarsa di tutti i tempi. Arrivare ultimi non basta perchè non abbiamo sviluppato i nostri fortissimi giovani. Un anno fa dovevamo arrivare ultimi quando c'era Doncic.

Tutto questo durante la miglior annata in termini di gestione e programmazione degli ultimi 20 anni.

AMEN grosso come una casa
avatar
Porzingod

Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 09.01.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Bocker il Sab Dic 29 2018, 16:22

Ahhhh ok...allora se l'obiettivo è sviluppare i giovani a roster giocando a cazzodicane e a sentimento ok...auguri allora!!! Il gggiovine cresce sicuro!!

Nessuno cmq dice che "questo roster è stato assemblato per vincere" o che non va bene perdere. Niente di tutto questo. Si discute solo del fatto che allenare qualcosa sarebbe gradito proprio in funzione del presunto sviluppo di questi giovani.E probabilmente Fizdale starà pure allenato qualcosa in termini di "sistema di gioco" ma probabilmente come dite voi, avendo 4 capre in mano,fa fatica a passare concetti.

Però ho letto papiri di risposte standard, direi banali, ma sto ancora attendendo il perché da altre parti, a parità di merda in mano, la mano di qualche coach si vede.

Bocker

Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 26.12.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Mark.Vezza il Sab Dic 29 2018, 17:01

Bocker ha scritto:Ahhhh ok...allora se l'obiettivo è sviluppare i giovani a roster giocando a cazzodicane e a sentimento ok...auguri allora!!! Il gggiovine cresce sicuro!!

Nessuno cmq dice che "questo roster è stato assemblato per vincere" o che non va bene perdere. Niente di tutto questo. Si discute solo del fatto che allenare qualcosa sarebbe gradito proprio in funzione del presunto sviluppo di questi giovani.E probabilmente Fizdale starà pure allenato qualcosa in termini di "sistema di gioco" ma probabilmente come dite voi, avendo 4 capre in mano,fa fatica a passare concetti.

Però ho letto papiri di risposte standard, direi banali, ma sto ancora attendendo il perché da altre parti, a parità di merda in mano, la mano di qualche coach si vede.


Ma questi team che stanno giocando bene quali sarebbero? Atlanta? I Nets? Ti piace il loro gioco spumeggiante eh? Te ne sei lasciato sedurre... E come potrebbe essere diversamente, il bel gioco ingolosisce tutti. Io li ho seguiti poco son sincero. Ma quando mi è capitato perchè giocavano contro di noi mi hanno fatto cagare il cazzo. Tutte e 2. Però ognuno ci ha i suoi gusti, ci mancherebbe.

Sta di fatto che tifo Knicks e sono contento così. E secondo me i ragazzi non giocano a cazzodicane. Provano ad eseguire malissimo dei giochi semplici molto spesso accartocciandosi nel nulla. Tutto tenuto conto che la nostra PG migliore rimane ancora nonostante tutto Emanuele Mudiay (zio fa aggiungerei) e che giochiamo con un C anacronistico come Kanter e con un go to guy del calibro di THJ.

Mark.Vezza

Messaggi : 460
Data d'iscrizione : 23.06.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Porzingod il Sab Dic 29 2018, 17:36

Bocker ha scritto:

Però ho letto papiri di risposte standard, direi banali, ma sto ancora attendendo il perché da altre parti, a parità di merda in mano, la mano di qualche coach si vede.

Prendendo la classifica al contrario:

Cavs: non vedo nessuna idea di gioco, nessuno spunto interessante. Tutto molto banale: provano a correre e se vengono fermati l'attacco a metà campo è banale. Pick 'n roll a tonnellate senza tagli o movimenti senza palla. NON vedo la mano di un coach - posto che non si capisce chi sia il coach di quella squadra

Phoenix: Kokoskov ha fatto un tentativo dando tanto palla in mano a Booker a inizio stagione ma l'idea è tramontata perchè il ragazzo è ancora troppo pressabile e ha bisogno di un play che gli alleggerisca il gioco; poi gli infortuni di certo non hanno aiutato. Tanta circolazione perimetrale (la famosa mezza ruota) e giochi al gomito per Ayton, ma non è che siano tutto sto granchè. Meglio dell'anno scorso però, anche qui il discorso è simile, buone idee in pratica ma se hai in squadra gente come Warren, Jackson (che delusione per adesso!) e la cabina di regia è gestita da Okobo come puoi sperare di giocare bene e far vedere i frutti del lavoro di un coach

Chicago: a Hoyberg hanno costruito ogni singolo anno squadre completamente opposte alla sua idea di basket: trasizione e triple. Con gente come Rondo, Wade, Gasol e Lopez non puoi far vedere la tua mano. Con Boylen non li ho ancora visti, ma da quello che ho capito questo è un pazzo furioso.

Altlanta: questi corrono come dei pazzi. Se per voi vedere la mano di un coach significa vedere una squadra che gioca quasi 110 possessi a partita ok benissimo. Per me non è dare un impronta di gioco o metterci la mano: è un modo per nascondere sotto il tappeto i problemi di un roster deficitario. Corriamo così facciamo divertire il pubblico e proviamo a riempire il palazzo e in più non siamo costretti a "pensare" troppo.

Washington: discorso troppo ampio per i problemi legati allo spogliatoio. Non dovrebbe stare in questo gruppo

Orlando: questa forse è l'unica squadra di cui vedo chiaramente l'impronta di un coach con le palle. Clifford mi piace molto come mentalità e la squadra quest'anno gira bene anche con un DJ Augustin in regia (una anomalia stile Barea che questi giocatori possano ancora stare in campo nel 2019). Orlando vince le partite in difesa dove riescono a mascherare uno come Vucevic, mentre in attacco rimangono a galla facendo lavorare molto le difese avversarie (tra gli ultimi per pace), passandosi tanto la palla e bene

BKN: sono ormai più di tre anni che sono con questo coach. E' chiaro che bene o male l'impronta di Atkinson ci sia (gragnole di triple a ogni partita).

Sono di fretta e da telefono quindi non ho riletto, scusate se mi è scappato qualche errore di italiano.
avatar
Porzingod

Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 09.01.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Me7o il Sab Dic 29 2018, 17:45

Che poi rimane il fatto che quelli che criticano Fiz un mese fa si lamentavano del quinto peggior record della lega che comunque non permetteva di avere le massime percentuali al draft. Oggi il record è il penultimo e ci si lamenta che non si gioca abbastanza bene. Se fossimo proiettati ad avere 30 vittorie ci si lamenterebbe che si pesca la 10, 40 che siamo borderline playoff ma che non li faremo, 45 che fare i playoff un anno vale meno di una buona scelta. La domanda a questo punto è: ma da quest'anno cosa vi aspettavate? Qual era il vostro best case scenario? Soprattutto quante vittorie vi aspettavate e quante ne avreste volute?
Io chiedevo e chiedo 4 cose: scelta top 3 (ci siamo), crescita di Knox e Ntilikina (benone il primo, male Frank ma non è colpa di Fiz), supporting cast per il futuro (Dotson, Robinson, Trier magari non lo diventeranno ma intanto faranno parte del roster del prossimo anno) e la cessione del contratto di lee che sto ancora aspettando.
Questo è quello che io chiedevo, gli utenti più critici invece cosa chiedevano?

Me7o

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 27.11.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da moracter il Sab Dic 29 2018, 21:09

io sto con la dirigenza per una volta. Take that forse data!

_________________
avatar
moracter

Messaggi : 993
Data d'iscrizione : 09.04.14
Località : Roma, Australia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da LondonRay il Dom Dic 30 2018, 00:29

Si vabbé ma giochiamo a fare flame per far passare i mesi? Ecco appunto siccome non possiamo catapultarci al Draft di giugno facciamo un po' di cronaca altrimenti ripeto, chiudiamo e ci risentiamo fra 6 mesi....
Ad oggi Fiz non ci sta capendo una cippa, confusionario, rotazioni senza senso, ha cambiato mille quintetti, oggi c'è X che fa lo starter dopo 4 gare c'è Y con X DNP etc. etc. da che mondo è mondo dopo le prime 15 trovi le rotazioni per lavorare su quelle e in casi di infortuni, squalifiche etc.etc. fai dei cambi e dopo la pausa ASG apri le gabbie....

Ora, oggi, 30 dicembre 2018 si può dire che è in uno stato confusionale? Mi pare evidente (tra l'altro vari giornalisti USA lo sottolineano), poi a noi ci interessa zero ad oggi dato che l'obbiettivo primo è perdere il più possibile, ma siccome il tempo bisogna passarlo commentiamo l'oggi, non mi pare Lesa Maestà!
Nessuno vuole vincere 30 gare, nessuno vuole questo o quello, si commenta l'oggi,poi fra 1 anno con Durant, Davis e Leonard con Fiz alla guida quando vinceremo 82 partite commenteremo le 82w, ma siccome manca un anno ci tocca commentare le gare di oggi con Mudiay, Burk, Frank, THJ e Lee....

Così come per i tifosi questo è un anno di passaggio anche per il coach è così, ma se uno si vede le partite (di merda) potrà dirlo oppure siccome tra 12 mesi saremo il top team con l'imprinting del giuoco champagne di Fiz bisogna stare zitti?

No perché se in questo momento entra in casa mia Charlize Theron ubriaca fradicia, si vomita addossa, mi dice che non si lava da un mese, puzza come un cadavere in putrefazione da 8 settimane, la metto sotto la doccia e poi la trombo sicuramente, ma non è che siccome è Charlize nel momento in cui mi entra in casa in quelle condizioni posso dire "oh Charlize come profumi".....
avatar
LondonRay

Messaggi : 968
Data d'iscrizione : 08.04.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DICEMBRE 2018

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 6 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum